Apprendre le francais a travers la culture francaise !
 
prev next

Le elezioni primarie in Francia

October 22nd, 2011 general

Su iniziativa del Partito Socialista è stato di recente messo in atto in Francia un nuovo dispositivo politico. Si tratta di dare la possibilità ai francesi, da parte di questo partito di Sinistra, di scegliere, tra diversi candidati, quello che ne porterà i colori nelle prossime elezioni presidenziali del maggio 2012.

Certo, questo meccanismo esiste già in diversi paesi. Le primarie sono un momento forte della democrazia americana e fanno parte della cultura politica del paese: queste consultazoni hanno tuttavia un carattere più istituzionale rispetto a quelle proposte in Francia. In Italia per le ultime elezioni legislative la sinistra ha proposto un meccanismo simile a quello proposto dal partito della sinistra francese. Queste consultazioni hanno richiamato più di te milioni di elettori.

Allora dov’è la novità mi direte voi?

Una delle particolarità della 5 repubblica è che la sua costituzione doveva permettere alla Francia di dotarsi di maggioranze politiche più chiare, forti e stabili, dal momento che la 4 repubblica era criticata per il carattere instabile delle istituzioni.

La  5 repubblica voleva essere quindi un mezzo per governare la Francia in modo stabile e soprattutto per ridurre l’influenza dei partiti politici sul funzionamento delle istituzioni: questo era uno dei desideri del generale De Gaulle (uno dei suoi principali artefici).

A conti fatti i risultati si sono rivelati diversi dalle aspettative dei padri fondatori di questa costituzione. Se la stabilità politica delle nostre istituzioni è ormai un dato di fatto, i partiti politici hanno ripreso il potere molto velocemente e le modalità di scrutinio scelte per ogni elezione hanno favorito l’emergere di due grossi partiti, uno di destra e uno di sinistra: questa bipolarizzazione della vita politica ha prodotto di fatto una concentrazione dei poteri all’interno dei partiti politici che  sono diventati ben presto delle macchine per investire o ancora delle scuderie presidenziali.

Le primarie in Francia sono una vera novità che cambia la modalità di scelta dei candidati. Certo, per il momento solo i Verdi e il Partito Socialista hanno messo in atto questo nuovo meccanismo di designazione dei loro candidati, ma  la forte mobilitazione di domenica scorsa in cui più di 2.5 milioni di cittadini si sono espressi, è un terremoto politico che avrà senza dubbio grandi ripercussioni sulla vita politica francese.

A destra, anche se la critica è accesa, si sollevano numerose voci  per chiedere la messa in atto di una consultazione simile, che ha permesso ai socialisti di occupare senza soluzione di continuità la scena mediatica per diverse settimane. E per dirla tutta, non dimentichiamo che la sinistra, attraverso le primarie, ha trovato un modo per risolvere un problema di leadership che era diventato strutturale dopo la sconfitta di Lionel Jospin nel 2002.

Inoltre, anche se gli scambi tra i candidati a volte sono stati vivaci, queste primarie sono state una vera e propria tribuna per il Partito SOcialista che ha avuto l’occasione di spiegare la natura del suo programma ai francesi.

Nel dibattito politico francese esisteva una frattura tra una parte della popolazione  e le sue “élites” : le critiche sono state a volte vivaci per stigmatizzare delle istituzioni in fin di vita che non sembravano più in grado di rappresentare fedelmente le aspettative dei cittadini; rinnovamento, cambiamento , rottura , frattura sociale, tante espressioni e punti negativi presenti nei discorsi, tanto della destra che della sinistra, ma che non trovavano eco nella realtà al di fuori delle campagne elettorali.

Le primarie cittadine sono quindi una novità nella vita politica francese, con probabili ripercussioni nei prossimi anni sull’organizzazione del dibattito politico in Francia. PPer molti, le primarie permettono ai francesi di entrare a pieno titolo nella democrazia “2.0″, democrazia in cui il cittadino non è più semplice spettatore della scelta dei partiti politici ma diventa attore del cambiamento che vorrebbe.

E voi… cosa ne pensate?

VN:F [1.9.7_1111]
Donnez votre avis !
Rating: 5.0/5 (5 votes cast)

Le elezioni primarie in Francia, 5.0 out of 5 based on 5 ratings
 


   Laisser un commentaire web 2.0



Plus de commentaires sur ce post.



Partagez !


Selezionare la lingua



Rubriche


ZigZag vous invite à utiliser la langue française comme un passeport ouvrant les portes de l’ailleurs

Partenaire

Bien Dire - Magazine pour apprendre le Français

Azurlingua Culture recommande l'utilisation du magazine Bien Dire pour Apprendre le Français.

Apprendre le Français avec Bien Dire

AZURWORLD COMMUNITY

-->